Linux Day 2016

IIS Belluzzi Fioravanti  e ERLUG

organizzano il

Linux Day 2016

sabato 22 ottobre 2016

ore 9:00 - 16:00

IIS Belluzzi Fioravanti

Via G.D. Cassini, 3 - Bologna

Programma

Risorse per l'Edit-a-thon Wikipedia

Risorse per l'Edit-a-thon Open Street Map

Programma

Aula magna (Blocco C, piano terra)
09:00-09:20 Saluti e presentazione della giornata

09:20-09:40 Mattia Brunelli e Simone Visalli
PI-cluster
Progettare e realizzare un cluster con nodi Raspberry. Installazione del s.o. Raspbian; configurazione di rete del sistema di nodi; installazione dell'environment python-pip; configurazione libreria dispy; aggiunta e arruolamento dei nodi. Casi d'uso; front-end dei risultati tramite js su piattaforma web am-charts.

09:40-10:00 Matteo Santoro e Mattia Innocenti
Docker @Belluzzi
Presentazione e spiegazione della tecnologia Docker, principali impieghi. Esempio creazione e comandi di utilizzo su container.

10:00-10:30 Serena Lorenzini
GitLab Continuous Integration
Vedremo il servizio di Continuous Integration nativo offerto da GitLab (un manager di repository Git) e come configurarlo per eseguire un semplice test in un container Docker.

10:30-10:50 Pausa caffè

10:50-11:20 Cristina Carnevali
TAILS, the amnesico incognito live system
Tails è un sistema operativo live, che si può avviare in quasi tutti i computer da DVD, chiave USB o SD card. Esso e' capace di preservare la tua privacy e il tuo anonimato e aiutarti a usare internet in modo anonimo e agginare la censura. Tutte le connessioni verso internet vengono infatti forzate a usare la rete Tor ed il sistema è pensato per non lasciare tracce sul computer che stai usando a meno che non venga chiesto in modo esplicito. Grazie a TAILS è possibile usare strumenti crittografici allo stato dell'arte per cifrare i tuoi file, email e messaggi istantanei. Il talk serve a dare una panoramica sulle possibilità di questa distribuzione GNU/linux.

11:20-11:40 Gabriele Cerami
SLITHER, un software didattico per l'approccio graduale alla programmazione testuale
In due anni di attivita' didattica per l'apprendimento della programmazione con Scratch, una domanda ha continuato a tormentare educatori, genitori e piccoli programmatori: qual e' il passo successivo per chi vuole continuare l'apprendimento della programmazione, passando magari a linguaggi testuali? Slither prova a dare una risposta a questa domanda.

11:40-12:00 Paolo Patruno e Andrea Gozza
Radio libera con software libero
Come può una radio essere libera se non usa software libero? Radio Città Fujiko 103.1 FM, emittente bolognese, da quindici anni usa solo software libero: panoramica della infrastruttura software e hardware della radio; dimostrazione di autoradio, software di automazione per l'emissione radiofonica. Evoluzione dagli anni 70 a oggi delle tecnologie per l'emissione radiofonica.

12:00-14:00 Pausa pranzo


14:00-14:10 Riassunto della mattinata e presentazione degli interventi del pomeriggio


14:10-14:30 Marvin Pascale

Proxmox Virtual Environment: virtualizzazione server con KVM e LXC
Proxmox permette la Full Virtualization con l'utilizzo di KVM e Container-based con LXC. Le VM sono autonome con risorse e sistema operativo dedicati, mentre l'utilizzo dei Container permette di implementare una virtualizzazione a livello di sistema operativo, per più sistemi Linux isolati su un singolo host.

14:30-14:50 Andrea Draghetti

Coding for hackers
L'Hacking accumula un insieme di tecniche e conoscenze per accedere e modificare un sistema Software o Hardware. Un Hacker è in grado di aprirsi un varco nel codice, di riscriverlo riducendo la lunghezza e migliorandone la struttura. Ma è anche quella personalità che scrive codice per il solo gusto di riuscirci, per vedere una sua idea elaborare correttamente nel processore del computer. In questo talk vedremo l'importanza dei tools dedicati al mondo dell'hacking e il perché un Hacker non si deve limitare a "lanciare" comandi su applicativi di terzi parti ma imparare a sviluppare e condividere i propri progetti con il mondo dell'open source!

14:50-15:20 Gian Luca Rubini

Consapevolezza digitale e Free/Open-Source software, c'è qualcosa in comune?
Consapevolezza digitale: what is this? Dalla gestione della propria identità digitale alle licenze software; dagli smartphone al panopticon: come muoversi sul terreno minato in cui si incontano (scontrano) diritti, leggi ed interessi contrapposti.
15:50-16:00 Ringraziamenti e saluti

Workshop

Workshop "Docker @Belluzzi"

Gli autori del talk "Docker @Belluzzi" presenteranno la tecnologia Docker ed i suoi principali impieghi con esempi di creazione e comandi di utilizzo su container.
Mentor: Matteo Santoro e Mattia Innocenti
Orario: 10.00-12.00
Laboratorio B1/15 (Blocco B1)

Workshop "cluster Raspberry Pi @Belluzzi"

Gli autori del cluster di Raspberry Pi presenteranno il loro lavoro di progettazione e realizzazione di un calcolatore parallelo usando componenti a basso costo.
Mentor: Mattia Brunelli e Simone Visalli
Orario: 09.40-12.00
Laboratorio B1/14 (Blocco B1)

Edit-a-thon!

Nelle comunità on-line di progetti come Wikipedia, OpenStreetMap un edit-a-thon è un evento organizzato in cui i redattori modificano e migliorano un argomento specifico o tipo di contenuto; in genere comprende anche la formazione editing di base per nuovi editor.

Wikipedia edit-a-thon

Il workshop, aperto a tutti i partecipanti del Linux Day, è focalizzato sulla modifica e miglioramento di alcune voci biografiche di studiosi che hanno un ruolo importante nell'informatica e nella tecnologia. Dopo una breve presentazione teorica sui principi di editing della Wikipedia, gruppi di lavoro effettueranno modifiche e miglioramenti su alcune voci biografiche in italiano ed in inglese tra cui il miglioramento della voce "Odone Belluzzi" con l'inserimento di immagini di oggetti appartenuti alla scienziato e conservati in istituto. Gli studenti della 5Bi del Belluzzi, formati in precedenza, agiranno come mentor fornendo materiali e suggerimenti per le modifiche ai gruppi di lavoro; sarà anche possibile lavorare su altre voci scelte dai partecipanti.
Tutor: Ginevra Sanvitale (Wikimedia)
Mentor: gli studenti della 5Bi del ITIS Belluzzi
Orario: 10.00-12.00
Aula multifunzionale (Blocco C, primo piano)

OpenStreetMap edit-a-thon

Il workshop, aperto a tutti i partecipanti del Linux Day, è focalizzato sulla modifica e miglioramento di alcuni elementi di OpenStreetMap (percorsi, POI, ...) di interesse locale. Dopo una breve presentazione teorica sui principi di editing di OSM, gruppi di lavoro effettueranno modifiche e miglioramenti su alcune elementi tra cui la mappatura del sentiero CAI 902 precedentemente tracciato dagli studenti. Gli studenti della 4Bi del Belluzzi, formati in precendenza, agiranno come mentor fornendo materiali e suggerimenti per le modifiche ai gruppi di lavoro; sarà anche possibile lavorare su altri elementi scelti dai partecipanti.
Tutor: Virgile Kéré (OpenStreetMap)
Mentor: gli studenti della 4Bi del ITIS Belluzzi
Orario: 10.00-12.00
Aula ministeriale (Blocco C, piano terra)

tutto il giorno: i makers di RaspiBO e non solo

Il gruppo di makers RaspiBO sarà presente con un banchetto dove mostreranno alcuni dei loro lavori, robottini e stampanti 3D.
Aula magna (Blocco C, piano terra, in fondo alla sala)


Ultime modifiche: mercoledì, 19 ottobre 2016, 16:13