Sondaggio sull'utilizzo di Moodle al Belluzzi
sondaggio

Perché il sondaggio

L'occasione per la realizzazione del sondaggio è venuta da una richiesta di informazioni sull’utilizzo della nostra piattaforma da parte di un laureando.
Le informazioni sono state raccolte, nel mese di Marzo 2009, con un questionario che ha consentito ai docenti di interrogarsi su fatti ed impressioni relative ai corsi attivi sulla nostra piattaforma.
E' stata una interessante occasione noi per fare il punto della situazione dopo alcuni anni di attività.
Ora i risultati aggregati dell'indagine vengono proposti in queste pagine.
Il questionario è stato proposto ai 41 docenti che che risultano attivi sulla piattaforma AMPLIO su 111 docenti del Belluzzi. Hanno risposto al questionario 21 docenti.

Materie

Materie insegnate dai docenti che hanno risposto al sondaggio

materie

Tipi di utilizzo

Finalità didattiche nell'impiego di Moodle

tipi

Strumenti attuali e strumenti futuri

Strumenti di Moodle attualmente usati dai docenti e strumenti che si intendono usare in futuro

strumenti

Effetti sulla didattica

Effetti sulla didattica determinati dall'uso di Moodle

effetti

Possibilità di utilizzo a casa

Possibilità da parte degli studenti di utilizzare Moodle da casa mediante una connessione ad Internet

pccasa

Utilizzo extracurricolare a scuola

Utilizzo di Moodle a scuola da parte degli studenti al di fuori dell'orario scolastico

pcscuola

Vantaggi

Aiuta molto l'attività didattica soprattutto per quanto riguarda il contatto costante e l'attenzione alle attività didattiche degli studenti perché in qualche modo li obbliga a tenersi in contatto; inoltre aiuta l'insegnante ad avere una conoscenza maggiore delle loro attività e del loro impegno. E' un aiuto efficace per gli assenti e in sinergia con la lavagna interattiva è uno strumento forte per il recupero.

Consegne degli elaborati puntuali e senza sprechi di carta, accesso immediato al materiale utilizzato per la lezione, utilizzo dei forum

Avere materiale vario a disposizione da qualunque postazione con accesso a internet e poterlo riutilizzare negli anni successivi, riuscire a proporre attività diversificate agli alunni in base alla loro preparazione, avere un contatto continuo con gli alunni (e loro con il docente) soprattutto al pomeriggio, fornire spiegazioni aggiuntive alle lezioni, poter mettere in rete le lezioni tenute alla mattina con la lavagna interattiva in modo che siano consultabili il pomeriggio stesso(in particolare per gli assenti), riuscire a proporre attività non-standard per le quali non si troverebbe il tempo altrimenti, far confrontare i ragazzi con tipologie diverse di compiti, far sì¬ che le famiglie abbiano un monitoraggio "ravvicinato" della didattica-sia con il materiale di consultazione sia con i voti on-line mostrati loro dai propri figli

strumento per la creazione di materiale multimediale più efficace nella didattica di oggi possibilità di strutturare la propria attività didattica a seconda degli studenti che ogni anno si hanno dare spazio alla creatività del docente raccogliere in maniera ordinata e duratura le attività che un docente ha preparato negli anni eliminare tutto quel cartaceo disordinato o anche tutti quei file sparsi in varie cartelle, penne usb varie, ecc creare tipi differenti di test/compiti in classe, ecc avere un corso per ogni classe con risorse di vario tipo che possono essere riutilizzate con nuove classi gli anni successivi favorisce il lavoro collaborativo (wiki, forum, ecc) favorisce i contatti con gli studenti tramite i messaggi e in questo modo anche un rapporti migliore docente/studente

C'è una maggiore interazione tra docente e allievo in orario non scolastico; assegnati i compiti per casa, l'allievo può² chiarire eventuali dubbi sorti, comunicandoli al docente. Il docente controlla le attività degli allievi, verificando se il materiale on-line è¨ stato scaricato. Si possono inviare oltre al testo degli esercizi, le relative soluzioni che costituiscono un importante aiuto nello svolgimento degli stessi.

Ampia disponibilità di informazioni Lascia traccia del lavoro fatto Potenziamento delle attività collaborative Supporto personalizzato agli studenti

Ampliamento delle possibilità cognitive e contenutistiche

La possibilità di dialogare con gli alunni anche non in orario di lezione e di inviare materiale anche correzione di verifiche risparmiando ore di lezione

Diffusione di strumenti di vario genere di supporto alle attività didattiche Ricchezza di strumenti di Comunicazione Ricchezza di strumenti per l'organizzazione delle attività

Costringe gli studenti delle prime classi ad apprendere rudimenti di pratica informatica e dell\'uso di alcune applicazioni

Consente un contatto continuo con gli studenti e permette di fornire loro materiali di lavoro in assenza del libro di testo, soprattutto all'inizio dell'anno scolastico. Inoltre, tramite il "Trasferimento file avanzato", permette agli studenti di svolgere esercizi di autocorrezione.

Comunicazione con gli alunni

Maggiore coinvolgimento di alcuni alunni particolarmente interessati a tali tecnologie. Possibilità di comunicare e trasferire materiali facilmente, prolungando il tempo scuola.

poter lavorare ritrovare e lavorare sul materiale didattico da qualsiasi postazione ci trovi e riutilizzarli da un anno all'altro con semplicità

Insegno in una classe che ha scelto la sperimentazione Amplio e i ragazzi erano entusiasti e pronti all'idea di lavorare usando Moodle. Ciò spinge l'insegnante a essere anche più preciso e rigoroso nella sua progettazione didattica; i risultati positivi consentono di motivare non solo gli studenti, ma anche il docente.

Svantaggi


Giustifica a volte la non esecuzione di compiti scritti o attenzione maggiore in classe : "tanto lo mette su Amplio!".All'inizio per l'insegnante è faticoso preparare il lavoro, la speranza è il poterlo riciclare l'anno dopo..

La mole di lavoro iniziale è piuttosto consistente e non tutti i docenti sono disposti a dedicare tanto tempo a tale attività .Per quanto riguarda la matematica il problema delle formule aggrava il lavoro di correzione dei compiti on-line.

Non ce ne sono
Non permette di controllare se i compiti consegnati vengono svolti autonomamente dall'allievo, cioè senza un aiuto esterno.Quindi la valutazione di un compito assegnato su Amplio non è completamente affidabile.

Maggior lavoro per il docente
Mancanza di un riconoscimento economico e professionale

Solitudine dell'apprendimento

Il tempo impiegato per preparare il materiale e inviarlo

La preparazione dei quiz in modalità 'cloze' e non è agevole.

Richiede parecchio tempo per la organizzazione e la redazione dei contenuti dei corsi

Diffusione di strumenti di vario genere di supporto alle attività didattiche Ricchezza di strumenti di Comunicazione Ricchezza di strumenti per l'organizzazione delle attività

Per una parte degli studenti delle prime classi il tempo trascorso ad apprendere rudimenti di pratica informatica dovrebbe avere un altro utilizzo

Se usato per lo svolgimento di compiti complessi, allunga notevolmente i tempi di lavoro dell'insegnante.

Ancora più tempo dedicato agli alunni......

Tempi lunghi di preparazione materiali nelle fasi iniziali di utilizzo di Moodle Difficoltà di alcuni alunni nell'utilizzo di Moodle dalle rispettive abitazioni e difficoltà di utilizzo di computer a scuola, salvo per le classi d'indirizzo

Alcune tipologie di compiti o test sono lunghe e scomode da preparare Non è possibile correggere gli elaborati consegnati, ma vanno commentati e ciò è un lavoro piuttosto lungo

In concreto il tempo richiesto per la progettazione didattica nel suo complesso aumenta.
Soprattutto per italiano, se si richiedono testi e risposte aperte, la correzione è necessariamente lunga e richiede l'opzione, per i compiti, di trasferimento di file avanzato.
La qualità del lavoro migliora, e aumenta il tempo da dedicarvi;ritengo che utilizzando Moodle in maniera continuativa (io l'ho usato solo per un quadrimestre l'anno scorso e un trimestre quest'anno) ciò venga compensato dal fatto che dopo qualche anno si viene a disporre di un pacchetto di materiali che può essere riproposto più volte in classi diverse.

Osservazioni

Purtroppo tale attività non è riconosciuta economicamente dalla scuola ma si basa sul "volontariato " degli insegnanti che vi partecipano.

Purtroppo il numero di docenti che lo usa è ancora scarso. le cause possono essere: poca dimestichezza con il pc in generale, timore che la piattaforma e-learning sia troppo difficile da usare, per chi la conosce il problema puಠessere il fatto che ci vuole molto tempo per preparare materiali nuovi, aggiornati, accattivanti ed efficaci, molti ritengono che solo esperti informatici lo possano usare, alcuni ritengono che l'uso del computer sia una fonte di distrazione per gli studenti e non di studio.

E' il primo anno che utilizzo Amplio, pertanto è ancora prematuro esprimere un giudizio relativo alla valenza didattica di questo strumento.

Nella scuola superiore le attività on-line si effettuano generalmente in modo "blended"

Occorrerebbero più computer collegati al web e in rete locale in aula



Last modified: giovedì, 15 settembre 2011, 1:04